Eugenia Romanelli
Eugenia Romanelli
BAZAR E' UN OSSERVATORE
Editoriale
Antonella Andriuolo
Antonella Andriuolo
LAVORO: MISSION (IM)POSSIBLE
Laboratori: studenti sotto inkiesta
Roberto Pisoni
Roberto Pisoni
KOLOSSALI!
Marino Midena
Marino Midena
CORTI, PICCOLI E DETERMINATI
Visioni: tutto il visibile su schermo
- Recensioni

- Off
Roberto Bianchi
Roberto Bianchi
SFIDE AL VOLANTE
Videogiocando: identità virtuale
Caterina Gonnelli
Caterina Gonnelli
GUERRE (produttive) E FANTASMI (seducenti)
Onde: tv per il mondo
Maria Grazia Di Mario
Maria Grazia Di Mario
AMORI, SPUNTINI E FATTACCI
Sintonie: radio in più modi
Gabriella Serusi
Gabriella Serusi
COLPEVOLI, INNOCENTI E DERELITTI
Enrico Lo Verso
Enrico Lo Verso
COSA ESCE DAL CILINDRO?
Scene: teatro e danza su dal dietro il palco
- Recensioni

- Salmoni
Marcello Nardi
Marcello Nardi
DOLCEMENTE PERVERSI E CONTRADDITTORI
Fabio Piccolino
Fabio Piccolino
LA QUALITA' E' NEL PICCOLO
Fabrizio Gianuario
Fabrizio Gianuario
DETTO TRA NOI
Fabio Murru
Fabio Murru
INTELLIGENTE MALINCONIA
Johnson Righeira
Johnson Righeira
DAVIDE E GOLIA
sUonI: Musica da digerire
- Live

- Off
- Soft
- Recensioni
- ContROcanto
Ciro Bertini
Ciro Bertini
STORIE CHE BUCANO LA PAGINA
Flavia Piccinni
Flavia Piccinni
POTREBBE ACCADERE DAVVERO...
Salvatore Satta
Salvatore Satta
BALLOON DA BUSINESS
Leggere: cultura su carta
- Recensioni

- UnDERSIze
- Fumetti
Marcello Nardi
Marcello Nardi
APOCALITTICI E APODITTICI
Anadi Mishra
Anadi Mishra
ROBA DA LECCARSI I BAFFI
Lorenzo Tiezzi
Lorenzo Tiezzi
IL COME E IL PERCHE'
Claudio Coccoluto
Claudio Coccoluto
ROBERT OWENS: IL MOSE' DELL'HOUSE
Notte: percorsi al buio
- tendenze

- off
- IN
- noTTEtempO
Emanuele Martorelli
Emanuele Martorelli
IL RIDICOLO IN MOSTRA
Trash CULT: ricicli e periferie culturali
Chiara Spegni
Chiara Spegni
ANANAS!
Chiara Organtini
Chiara Organtini
DAL SACRO AL PROFANO
Gusti: mangiare con amore
- storia

- vai!
Sergio Caucino
Sergio Caucino
Capitolo V: PIANTAGIONI DI CANNA
Httivare: il mio romanzo
Lorella Scacco
Lorella Scacco
VOLI PINDARICI
Alberto Gabriele Morelli
Alberto Gabriele Morelli
BALSAMARI, FIBRE D'AGAVE E RELITTI MARINI
Eva Buiatti
Eva Buiatti
A PRANZO CON RE FAROUK
Simona Marchini
Simona Marchini
CHI MUORE AL LAVORO
Arti: nuovi modi di creare nuovi modi di cercare
- recensioni SUD

- musei COOl
- mangiare e creare
- disparte
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
PER GENTE DURA
Corsi: possibilità senza margini
Vera Risi
Vera Risi
CI LANCIAMO SUGLI ETF?
Life&cash: economie virtuali
Stefania Secondini
Stefania Secondini
MA LE GAMBE, MA LE GAMBE...
Juri Chechi
Juri Chechi
VIAGGIARE HEALTHY
Essere: dentro e fuori
- health wellness beauty healing

- E-splorazioni
Livio Montesarchio
Livio Montesarchio
COSE KE AIUTANO A VIVERE
Avere: oggetti oggetti oggetti
Francesco Bezzi
Francesco Bezzi
STRANI MA VERI
Hitech: mondi possibili
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
UNA BABILONIA DI IDEE
Architetture&Design: forme che si esprimono
Giulia Taglienti
Giulia Taglienti
NEW KIDS NEW TREND
Piccoli: mondi capovolti x bambini uguali e diversi
Lorenza Somogyi
Lorenza Somogyi
BATTITO D'ALI
Pratiche bestiali: emozioni animali
Mickey Mouse
Mickey Mouse
LO SPORT DIVENTA ETICO
Sport: a 360 gradi, voglia di provare
Giuliano Cangiano
Giuliano Cangiano
FAMO TUTTO DA SOLI
Fenomeni: esprimersi senza padri padroni
Pietro Romeo
Pietro Romeo
PER BAMBINI CURIOSI
Net: viaggio tra i segreti della rete
Alessandra Signorini
Alessandra Signorini
A VANTAGGIO DI TUTTI
Critical living: vivere scegliendo
Massimiliano Bonomo
Massimiliano Bonomo
MA CHE BIUTIFUL CAUNTRI!
Ambienti: eterocentrismi
Giovanni Prattichizzo
Giovanni Prattichizzo
CHI SI DISCOSTA E' + VICINO
Divergere: abilità multiple
Alice Rinaldi
Alice Rinaldi
UUUN'ESTATE AL MAREEE..
Eva Robin's
Eva Robin's
TUTTI AL CINEMA
Queer: identità di genere
- Gender

- Contaminazioni
Serena Cama
Serena Cama
DONNA FELICITA'
Tacchi Alti: espressione donna
- Con le donne

 Shootin' Stars
Shootin' Stars
HAI VOLUTO LA BICICLETTA?
Noi: identità europea, il nostro nuovo mondo
Franco Andreucci
Franco Andreucci
ANTIAMERICANISMO
Loro: dal colosso USA x capirci di +
Concetta Schiariti
Concetta Schiariti
COSCIENZE IN ALLARME
Migrazioni: cosa accade in silenzio
Stefano Cera
Stefano Cera
TIBET: LA SPERANZA SIAMO NOI
Tramutare: trasformazioni evolutive
Chiara Sassoli
Chiara Sassoli
LIVORNO ALL'ARREMBAGGIO
Viaggi: muoversi per capire
Raffaella Milione
Raffaella Milione
UNIVERSI PARALLELI
Oroscopo: cultura stellare


Direttore Responsabile: Eugenia Romanelli
Direttore Esecutivo: Vera Risi
 
ANANAS!
A fette, a cubetti, in polpa, in succo...
E' tra i frutti esotici più famosi, che oltretutto come centro tavola fa decisamente scena, in ogni occasione. In più ha poche calorie, va bene da solo o accompagnato, ad esempio da carni o in insalate. E poi niente fa più idea di “vacanza” quanto una bella guarnizione di ananas con un cocktail, magari sotto la classica palma…

ananas1

Storia
E’ un altro meraviglioso dono del Nuovo Mondo al Vecchio Continente. I marinai di Cristoforo Colombo assaggiano l’ananas per la prima volta nel 1493, quando approdano nell’isola di Guadalupe. L’aspetto è quello di una pigna e infatti gli spagnoli lo battezzano piña. È quindi la “pigna delle Indie” per gli esploratori spagnoli e “pigna reale” per i ricchi europei. Visto che si tratta di un frutto gli inglesi pensano bene di chiamarlo pineapple, cioe’ mela a forma di pigna. Ma considerando che nel Caribe il termine usato era anana, che significa “eccellente”, l’italiano ananas è decisamente più appropriato. Dopo la sua “scoperta”, il prezioso frutto cominciò a girare, per poi raggiungere Filippine, Hawaii e Guam. La prima testimonianza singolare di una passione “reale” per il frutto tropicale è un quadro del Seicento, dove Carlo II, re d’Inghilterra, viene ritratto mentre riceve in dono il prezioso frutto. Altro appassionato famoso è Luigi XIV, che smaniò tanto per averlo in Francia che alla fine fece inventare la coltivazione in serra, nel Settecento. Il problema di questo frutto infatti è che probabilmente non poteva resistere a lunghi viaggi senza deteriorarsi. Di qui il suo essere prezioso e decisamente “in” per la nobilità.

Curiosità

Nei Carabi il frutto veniva lasciato all’ingresso del villaggio per dare il benvenuto all’ospite e consumato in occasione dei riti di iniziazione. Una seconda patria l’ananas la trova nelle Hawaii, dove si inventano l’ananas in scatola agli inizi del Novecento. Oggi il grosso di questa produzione si concentra in Filippine, Thailandia, Messico, Carabi e soprattutto Cina. In generale il frutto si trova in Paesi come Brasile e Costa Rica, ma anche Costa d’Avorio, Camerun, Kenya e nel Sudest asiatico. Sfondo di diverse opere di Gauguin è invece la Polinesia francese, con luoghi mitici come Tahiti e Bora Bora, dove pare che il cocktail Mai Tai venga offerto all’entrata in albergo. Praticamente un sogno…

Proprietà e vademecum
Poche calorie e un aiuto contro la famigerata cellulite perche’ favorisce la diuresi: il segreto della fortuna di questo frutto nei Paesi occidentali forse è tutto qui. Mangiato fresco, si assume la bromelina, un enzima che ha la proprietà di far digerire rapidamente una grande quantità di proteine. Non a caso uno splendido matrimonio è in Oriente la carne all’ananas. Il suggerimento comunque è quello di consumare l’ananas fresco lontano dai pasti per assorbirne il meglio, dalla famosa bromelina alla vitamina C e al manganese. Queste e altre info nel vademecum per eccellenza: Ananas, della collana Olidea, a 6,50 euro

La Piña colada
Esistono diverse versioni circa l'origine di questa creazione, a base di rum, latte di cocco e succo d'ananas. Sembra che di “bevande a base di ananas e rum”, ma senza il latte di cocco, se ne parlasse sin dagli anni ’20, riferendosi alle Indie occidentali e a Cuba in particolare. Ed è probabile che in buona parte dei Caraibi, dagli anni ‘50, questo mix esistesse ma fosse battezzato “ananas colata”. Nel 1963 però diventa importante, perché viene ufficializzato il nome di Piña Colada e il cocktail diventa la bevanda nazionale portoricana. Un’altra versione afferma infatti che la sua invenzione si deve al portoricano don Ramon Portas Mingot.

L’altra ricetta
Celiaci e vegetariani troveranno in una delle tante insalate all’ananas un’ottima soluzione primavera-estate, in alternativa al panino. Mille le combinazioni: per citarne alcune, il frutto sposa bene sia spinaci freschi sia indivia riccia, scarola, sedano, magari accompagnato da noci, gorgonzola e aceto balsamico, oppure abbinato con caciotte fresche oppure pollo e radicchio. Per i carnivori invece, l’ananas può contribuire a splendide marinate unito con senape, arancio, zenzero, aceto balsamico, olio, sale e pepe secondo i gusti.

L’angolo
Piña colada e non solo, cocktail à go go serviti nella frutta, come l’ananas, ma anche accompagnati da frutta come aperitivo, sui 10 euro. L’appuntamento è al Caffè Etnico, in via Luigi Canonica 14 a Milano. E per chi facesse un salto a Cuba, in ogni casa della musica trova una ricca offerta di cocktail Cuba Libre, Mohito e Piña colada.
 
Leggi gli arretrati
 

The Best of May 2008
di Guido Dolara


 

Gusti: mangiare con amore
- storia

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

 

  Scopri ogni mesi i vincitori delle varie sezioni:
prosa pOEsia fumEtti inFORMazIone sTUdi vidEO fOtO

continua...


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node