Eugenia Romanelli
Eugenia Romanelli
BAZAR E' UN OSSERVATORE
Editoriale
Antonella Andriuolo
Antonella Andriuolo
LAVORO: MISSION (IM)POSSIBLE
Laboratori: studenti sotto inkiesta
Roberto Pisoni
Roberto Pisoni
KOLOSSALI!
Marino Midena
Marino Midena
CORTI, PICCOLI E DETERMINATI
Visioni: tutto il visibile su schermo
- Recensioni

- Off
Roberto Bianchi
Roberto Bianchi
SFIDE AL VOLANTE
Videogiocando: identità virtuale
Caterina Gonnelli
Caterina Gonnelli
GUERRE (produttive) E FANTASMI (seducenti)
Onde: tv per il mondo
Maria Grazia Di Mario
Maria Grazia Di Mario
AMORI, SPUNTINI E FATTACCI
Sintonie: radio in più modi
Gabriella Serusi
Gabriella Serusi
COLPEVOLI, INNOCENTI E DERELITTI
Enrico Lo Verso
Enrico Lo Verso
COSA ESCE DAL CILINDRO?
Scene: teatro e danza su dal dietro il palco
- Recensioni

- Salmoni
Marcello Nardi
Marcello Nardi
DOLCEMENTE PERVERSI E CONTRADDITTORI
Fabio Piccolino
Fabio Piccolino
LA QUALITA' E' NEL PICCOLO
Fabrizio Gianuario
Fabrizio Gianuario
DETTO TRA NOI
Fabio Murru
Fabio Murru
INTELLIGENTE MALINCONIA
Johnson Righeira
Johnson Righeira
DAVIDE E GOLIA
sUonI: Musica da digerire
- Live

- Off
- Soft
- Recensioni
- ContROcanto
Ciro Bertini
Ciro Bertini
STORIE CHE BUCANO LA PAGINA
Flavia Piccinni
Flavia Piccinni
POTREBBE ACCADERE DAVVERO...
Salvatore Satta
Salvatore Satta
BALLOON DA BUSINESS
Leggere: cultura su carta
- Recensioni

- UnDERSIze
- Fumetti
Marcello Nardi
Marcello Nardi
APOCALITTICI E APODITTICI
Anadi Mishra
Anadi Mishra
ROBA DA LECCARSI I BAFFI
Lorenzo Tiezzi
Lorenzo Tiezzi
IL COME E IL PERCHE'
Claudio Coccoluto
Claudio Coccoluto
ROBERT OWENS: IL MOSE' DELL'HOUSE
Notte: percorsi al buio
- tendenze

- off
- IN
- noTTEtempO
Emanuele Martorelli
Emanuele Martorelli
IL RIDICOLO IN MOSTRA
Trash CULT: ricicli e periferie culturali
Chiara Spegni
Chiara Spegni
ANANAS!
Chiara Organtini
Chiara Organtini
DAL SACRO AL PROFANO
Gusti: mangiare con amore
- storia

- vai!
Sergio Caucino
Sergio Caucino
Capitolo V: PIANTAGIONI DI CANNA
Httivare: il mio romanzo
Lorella Scacco
Lorella Scacco
VOLI PINDARICI
Alberto Gabriele Morelli
Alberto Gabriele Morelli
BALSAMARI, FIBRE D'AGAVE E RELITTI MARINI
Eva Buiatti
Eva Buiatti
A PRANZO CON RE FAROUK
Simona Marchini
Simona Marchini
CHI MUORE AL LAVORO
Arti: nuovi modi di creare nuovi modi di cercare
- recensioni SUD

- musei COOl
- mangiare e creare
- disparte
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
PER GENTE DURA
Corsi: possibilità senza margini
Vera Risi
Vera Risi
CI LANCIAMO SUGLI ETF?
Life&cash: economie virtuali
Stefania Secondini
Stefania Secondini
MA LE GAMBE, MA LE GAMBE...
Juri Chechi
Juri Chechi
VIAGGIARE HEALTHY
Essere: dentro e fuori
- health wellness beauty healing

- E-splorazioni
Livio Montesarchio
Livio Montesarchio
COSE KE AIUTANO A VIVERE
Avere: oggetti oggetti oggetti
Francesco Bezzi
Francesco Bezzi
STRANI MA VERI
Hitech: mondi possibili
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
UNA BABILONIA DI IDEE
Architetture&Design: forme che si esprimono
Giulia Taglienti
Giulia Taglienti
NEW KIDS NEW TREND
Piccoli: mondi capovolti x bambini uguali e diversi
Lorenza Somogyi
Lorenza Somogyi
BATTITO D'ALI
Pratiche bestiali: emozioni animali
Mickey Mouse
Mickey Mouse
LO SPORT DIVENTA ETICO
Sport: a 360 gradi, voglia di provare
Giuliano Cangiano
Giuliano Cangiano
FAMO TUTTO DA SOLI
Fenomeni: esprimersi senza padri padroni
Pietro Romeo
Pietro Romeo
PER BAMBINI CURIOSI
Net: viaggio tra i segreti della rete
Alessandra Signorini
Alessandra Signorini
A VANTAGGIO DI TUTTI
Critical living: vivere scegliendo
Massimiliano Bonomo
Massimiliano Bonomo
MA CHE BIUTIFUL CAUNTRI!
Ambienti: eterocentrismi
Giovanni Prattichizzo
Giovanni Prattichizzo
CHI SI DISCOSTA E' + VICINO
Divergere: abilità multiple
Alice Rinaldi
Alice Rinaldi
UUUN'ESTATE AL MAREEE..
Eva Robin's
Eva Robin's
TUTTI AL CINEMA
Queer: identità di genere
- Gender

- Contaminazioni
Serena Cama
Serena Cama
DONNA FELICITA'
Tacchi Alti: espressione donna
- Con le donne

 Shootin' Stars
Shootin' Stars
HAI VOLUTO LA BICICLETTA?
Noi: identità europea, il nostro nuovo mondo
Franco Andreucci
Franco Andreucci
ANTIAMERICANISMO
Loro: dal colosso USA x capirci di +
Concetta Schiariti
Concetta Schiariti
COSCIENZE IN ALLARME
Migrazioni: cosa accade in silenzio
Stefano Cera
Stefano Cera
TIBET: LA SPERANZA SIAMO NOI
Tramutare: trasformazioni evolutive
Chiara Sassoli
Chiara Sassoli
LIVORNO ALL'ARREMBAGGIO
Viaggi: muoversi per capire
Raffaella Milione
Raffaella Milione
UNIVERSI PARALLELI
Oroscopo: cultura stellare


Direttore Responsabile: Eugenia Romanelli
Direttore Esecutivo: Vera Risi
 
POTREBBE ACCADERE DAVVERO...
... di innamorarsi di un tronista. E' quanto ci racconta una giovane autrice senza peli sulla lingua...

libro Blasi

Mamma mi sono innamorata di un tronista

Manuela Blasi
(Newton&Compton, € 9,90)

In quale mondo una giovane e attraente assistente di produzione con laurea e due specializzazioni a carico può cestinare la sua vita per andare a corteggiare un bel ragazzo a “Uomini e Donne”? Ovviamente nel mondo di Manuela Blasi che nel divertente e ironico “Mamma mi sono innamorata di un tronista” mette in scena una galleria degli orrori dove i ribaltamenti sono all’ordine del giorno e per trovare l’amore non ci si nega nessuna strada, perfino quella del trashissimo tubo catodico.

Credi che sia veramente possibile innamorarsi di un tronista? Simone è un bello con l'anima, ti sei ispirata a qualche tronista realmente esistito o hai semplicemente lavorato di fantasia?
Credo che nella vita tutto sia possibile, anche innamorarsi di un tronista, perché l’amore vero, quando lo si incontra, va ben al di là dei “meccanismi” televisivi, artefatti o meno che siano.
Il tronista del mio libro nasce da un mix di elementi positivi che mi è sembrato di cogliere in alcuni di quei ragazzi che, nella realtà, hanno preso parte al programma.

Cosa ne pensi di "Uomini e Donne" e trasmissioni affini?
Il giusto limite lo stabilisce l’etica morale di ognuno di noi. Programmi come “Uomini e Donne” mi divertono finché non si sfocia nel cattivo gusto. Se non ci piace ciò che viene trasmesso, possiamo sempre cambiare canale e oggi la televisione - da quella pubblica a quella privata, da sky al digitale terrestre - ci propone decisamente un enorme ventaglio di opzioni. Guardare programmi di spessore inferiore rispetto ad altri, non significa perdere di vista che nel mondo c’è chi, ogni giorno, muore di fame.

Descrivi un mondo abbastanza desolante con leggera ironia e questa ce lo rende ancora più brutto e mediocre, pensi sia veramente così?
Non sono d’accordo. Prendere troppo seriamente un mondo che nasce con l’intento di esser preso “alla leggera”, mi sembra eccessivamente moralista e bacchettone. Credo piuttosto che aggettivi come “desolante, brutto, mediocre” siano da riferirsi a quanto sta succedendo oggi in Italia, dalla cronaca alla politica.

Sembra quasi un'ossessione quella dei tronisti, frutto (il)legittimo di una società dove la meritrocrazia è una parolaccia e la cultura non ha valore se paragonata alla bellezza. Il libro gioca molto sui non-sense: Lalla laureata e masterizzata per lavorare deve fare la cubista, quando ormai ha trovato il lavoro dei suoi sogni si butta nel trash televisivo per raggiungere l'amore... Non ci sono più barriere?
Nel romanzo la protagonista racconta la sua quotidianità, divisa tra la ricerca di un lavoro e quello dell’amore. Non per questo i due temi sono in stretta relazione tra loro, e il suo “buttarsi” in un programma tv, non è una conseguenza del termine del suo contratto lavorativo, temporaneo e pergiunta non retribuito, ma solo il caso. Invece, il problema della mancanza di lavoro in Italia, che ci costringe a ripiegare su altri mestieri non attinenti alle nostre capacità, con la conseguente difficoltà nell’andare avanti grazie ai propri meriti e a ripiegare su guadagni più immediati e facili come quelli che derivano dallo sfruttare la propria immagine piuttosto che la propria cultura, è sicuramente un controsenso. Ma questo fa parte, purtroppo, di quel mondo desolante e mediocre di cui parlavo prima e nel quale siamo caduti, grazie alle decisioni sbagliate prese da chi ha potere decisionale e che, invece di occuparsi di questioni serie che riguardano il nostro paese, ha perso tempo puntanto il dito contro programmi come “Uomini e Donne” che, forse, si sono semplicemente adeguati all’andamento generale. Trash è chi permette a un guidatore ubriaco che uccide quattro ragazzi di dici8 anni, di essere ancora in libertà e di apparire sui giornali come un Vip.
 
Leggi gli arretrati
 

The Best of May 2008
di Guido Dolara


 

- UnDERSIze
 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

 

  Scopri ogni mesi i vincitori delle varie sezioni:
prosa pOEsia fumEtti inFORMazIone sTUdi vidEO fOtO

continua...


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node