Eugenia Romanelli
Eugenia Romanelli
BAZAR E’ UNA STRADA BLU
Editoriale
La Sapienza Laboratori
La Sapienza Laboratori
BRANDIZZATI E FELICI
Laboratori: studenti sotto inkiesta
Roberto Pisoni
Roberto Pisoni
30 GIORNI DA MOZZARE IL FIATO
Rosalinda Cappello
Rosalinda Cappello
SIAMO TUTTI REGISTI
Visioni: tutto il visibile su schermo
- Recensioni

- Off
Giuseppe Nadir Romano
Giuseppe Nadir Romano
GUERRE FREDDE VIDEOLUDICHE
Videogiocando: identità virtuale
Caterina Gonnelli
Caterina Gonnelli
SCHERZI INCUBI E PAURE
Onde: tv per il mondo
Giulia Baldi
Giulia Baldi
CURIOSI DA MORIRE
Sintonie: radio in più modi
Gabriella Serusi
Gabriella Serusi
BONA TEMPORA CURRUNT
Enrico Lo Verso
Enrico Lo Verso
METTITI IN GIOCO SUL FUTURO
Scene: teatro e danza su dal dietro il palco
- Recensioni

- Salmoni
Marcello Nardi
Marcello Nardi
QUESTIONE DI MARKETING O CLASSE D'ARTISTA?
Marcello Amoruso
Marcello Amoruso
6 SENSIBILE AL DOLORE?
Fabrizio Gianuario
Fabrizio Gianuario
CLASSICA E SACRA ALLA DERIVA
Fabio Murru
Fabio Murru
PAELLA RICCA
Johnson Righeira
Johnson Righeira
TI VA UNA PIZZICA?
sUonI: Musica da digerire
- Live

- Off
- Soft
- Recensioni
- ContROcanto
Ciro Bertini
Ciro Bertini
LO STRANO E' CHE SI RIDE...
Flavia Piccinni
Flavia Piccinni
LA MIA PASSIONE E' LA MIA DANNAZIONE
Salvatore Satta
Salvatore Satta
SAGGI E PUFFI
Paola Turci
Paola Turci
MA LE OLIVE SONO COMPRESE?
Leggere: cultura su carta
- Recensioni

- UnDERSIze
- Fumetti
- Letti da
Andrea Lisi
Andrea Lisi
PRONTI A TIRARE L'ALBA?
Marcello Amoruso
Marcello Amoruso
LE ORE PICCOLE + HOT
Desiree Nardone
Desiree Nardone
WINE RELAX & MOZZARELLA TIME
Claudio Coccoluto
Claudio Coccoluto
STAVOLTA PARLIAMO DI DONNE!
Notte: percorsi al buio
- tendenze

- off
- IN
- noTTEtempO
Emanuele Martorelli
Emanuele Martorelli
VIZIETTI ALL'ITALIANA
Trash CULT: ricicli e periferie culturali
Chiara Spegni
Chiara Spegni
CUCINA KASHER!
Chiara Organtini
Chiara Organtini
IL CIBO DELL'ANIMA
Gusti: mangiare con amore
- storia

- vai!
Sergio Caucino
Sergio Caucino
Capitolo X: SCELTE DIFFICILI
Httivare: il mio romanzo
Lorella Scacco
Lorella Scacco
DESERTI DA RIEMPIRE
Luca Beatrice
Luca Beatrice
REALE O IMMAGINARIO?
Alberto Gabriele Morelli
Alberto Gabriele Morelli
INSOLITO E INATTESO
Eva Buiatti
Eva Buiatti
MANGIAMI TUTTA
Simona Marchini
Simona Marchini
PALEOCRISTIANI: RIVOLUZIONARI DELL'IMMAGINE!
Arti: nuovi modi di creare nuovi modi di cercare
- recensioni SUD

- recensioni NoRD
- musei COOl
- mangiare e creare
- disparte
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
TUTTI I MODI X ESPRIMERSI
Corsi: possibilità senza margini
Francesco D'Alessandro
Francesco D'Alessandro
COSI' MI MIGLIORO LA VITA
Life&cash: economie virtuali
Mickey Mouse
Mickey Mouse
LO SPORT MIGLIORE? IL SESSO
Juri Chechi
Juri Chechi
WE CAN DO MUCH MORE
Essere: dentro e fuori
- health wellness beauty healing

- E-splorazioni
Livio Montesarchio
Livio Montesarchio
SFIZI E SERVIZI
Avere: oggetti oggetti oggetti
Francesco Bezzi
Francesco Bezzi
QUANDO L'HITECH CI CAMBIA LE ABITUDINI
Hitech: mondi possibili
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
FRUTTA MULTIVITAMINICA
Architetture&Design: forme che si esprimono
Giulia Taglienti
Giulia Taglienti
LARGO ALLA FANTASIA
Piccoli: mondi capovolti x bambini uguali e diversi
Lorenza Somogyi
Lorenza Somogyi
ONOTERAPIA: 1 ASINO x AMICO
Pratiche bestiali: emozioni animali
Irene Maria Cristina Lo Savio
Irene Maria Cristina Lo Savio
ARRRR...AMPICARSI TRA LE NUVOLE!
Sport: a 360 gradi, voglia di provare
Giuliano Cangiano
Giuliano Cangiano
EVENTI GIUSTI DALLA PARTE SBAGLIATA
Fenomeni: esprimersi senza padri padroni
Giuliano Cangiano
Giuliano Cangiano
WEB CONTRO TV: 1 A ZERO
Net: viaggio tra i segreti della rete
Alessandra Signorini
Alessandra Signorini
SORPRESE BELLE E BRUTTE
Critical living: vivere scegliendo
Massimiliano Bonomo
Massimiliano Bonomo
AUTUNNO NERO BOLLENTE
Ambienti: eterocentrismi
Giovanni Prattichizzo
Giovanni Prattichizzo
UNA PENNELLATA TI CURERA'
Divergere: abilità multiple
Alice Rinaldi
Alice Rinaldi
LAICITA' E COSCIENZA
Eva Robin's
Eva Robin's
CONDOMINIUM GARDEN
Queer: identità di genere
- Gender

- Contaminazioni
Serena Cama
Serena Cama
L'INFINITO E IL FINITO
Tacchi Alti: espressione donna
- Con le donne

Franco Andreucci
Franco Andreucci
CHE MI FREGA DELL'ITALIA?
Loro: dal colosso USA x capirci di +
Chiara Sassoli
Chiara Sassoli
DIMENTICA BUENOS AIRES, QUESTA E' L'ALTRA ARGENTINA
Viaggi: muoversi per capire


Direttore Responsabile: Eugenia Romanelli
Direttore Esecutivo: Vera Risi
 
CHE MI FREGA DELL'ITALIA?
L’Italia vista dall’America: Beppe Grillo e non solo…
Si tiene in questi giorni a Chicago il “processo del secolo” contro la criminalità italoamericana, che qui si chiama, invece che Cosa nostra, Chicago outfit (traduzione: qualcosa come “la ditta di Chicago”). Gli ingredienti sono come quelli del Padrino e della serie televisiva dei Soprano’s: cadaveri nel portabagagli della Cadillac, vendette trasversali, gioco d’azzardo a Las Vegas, omertà e tradimenti. Frank Calabrese (qui lo pronunciano Calabrìs) , James Marcello, Joseph “the Clown” Lombardo, Tony Accardo sono alcuni dei gangster (ormai quasi ottantenni, fotografati sorridenti attorno alla tavola di un ristorante) accusati di decine di omicidi grazie alla testimonianza di Nicholas Calabrese, fratello di Frank che confessando 14 omicidi si è messo nel programma di protezione dei testimoni dell’FBI.
Proprio mentre il processo era in corso, sono arrivate le notizie della strage calabrese di Duisburg: criminalità organizzata, intrecci di vendette familiari, ristoranti italiani dove si tengono riunioni della cupola e regolamenti di conti. Questa è un’immagine dell’Italia sulla stampa americana di fine agosto.

Altra immagine: gli echi di Beppe Grillo e della Casta. Decine di articoli sui quotidiani hanno riproposto l’idea della corruzione dei politici italiani e del loro linguaggio bizantino. Qui, la gente è abituata a sentir parlare i politici sui loro programmi e conosce le loro proposte pratiche espresse in forma semplice e chiara (tipo: “intendo migliorare il sistema scolastico aumentando i finanziamenti agli asili nido”). Inoltre la piccola corruzione è perdonata se la politica funziona. Nessuno capisce le “convergenze parallele”, le “riforme di struttura”, la quercia, l’ulivo e la margherita, Forza Italia e il partito dei pensionati in un paese nel quale nessuno è in grado di dire perché l’Alitalia e i taxi non funzionano mai (questo lo dicono molti turisti americani). Qui ci sono i Democratici e i Repubblicani lontani anni luce dai machiavellismi della piccola politica italiana.

Malavita organizzata e politica, tuttavia, non sono i soli simboli che vengono in mente quando qui si parla dell’Italia. C’è, per fortuna, l’Italian way of life, l’Italian style. Nell’immaginario americano è un modo di vita rilassato e edonistico, fondato non solo sul buon cibo, ma anche sul buon gusto e sull’eleganza. Tutti, nel ceto medio che legge i giornali, vorrebbero vivere in Italia.
Ma non illudiamoci. L’Italia, e più in generale l’Europa, non fanno parte del pane quotidiano degli Americani. L’isolamento, a volte orgoglioso e a volte dolente, è una delle sensazioni principali che attraversano un paese che si sente distante dall’Est e dall’Ovest, dal Nord e dal Sud del mondo. E’ un paese ricco e potente, la gente lo sa e molti preferirebbero che le sue risorse fossero impiegate al proprio interno piuttosto che per aiutare o per dominare il resto del mondo. Resto del mondo che, come l’Europa, sembra più disposto ai sentimenti antiamericani che alla gratitudine. Per molti americani noi siamo come dei nobili decaduti e arroganti.

Se è vero che nel gioco delle identità il modo col quale l’altro ci guarda aiuta a capire sia noi sia l’altro, allora dovremo riflettere su quello che un commensale, l’altra sera a cena, ha detto sull’Italia e sull’Europa. Si parlava, come dei vitelloni in una città di provincia, di politica e della guerra in Iraq, dell’ONU e dei conflitti in Medio Oriente. “Italy? Europe? – ha detto Ted –, I don’t give a shit!” (“Dell’Italia e dell’Europa, non mi frega un cavolo!”). Credo che questo sia un sentimento diffuso in America.
 
Leggi gli arretrati
 

The Best of October 2007
di Guido Dolara

CuLt - Ottobre 2007


 

Loro: dal colosso USA x capirci di +
 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

 

  Scopri ogni mesi i vincitori delle varie sezioni:
prosa pOEsia fumEtti inFORMazIone sTUdi vidEO fOtO

continua...


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node